fbpx

Isole Tremiti

Cenni

Le Isole Tremiti costituiscono l’unico arcipelago italiano del mare Adriatico e si trovano a circa 12 miglia (22 km) a largo del Gargano. Sono conosciute anche come Diomedee e rappresentano un piccolo angolo di paradiso fatto di natura ancora selvaggia ed incontaminata, acque cristalline e romantiche calette. Sembra una meta esotica, con le trasparenze dei fondali e le loro sfumature di verde chiaro, blu e turchese.

L’arcipelago è composto da cinque isole: San Domino, l’isola più estesa è ricoperta da una foresta di pini d’Aleppo ed intorno all’isola troviamo la grotta del Bue Marino, la grotta delle Viole e la grotta delle Rondinelle, tutte visitabili con la barca. San Nicola, ricchissima di monumenti, narra la storia delle isole con le sue torri, fortificazioni, muraglie, chiese e chiostri; la fortezza-abbazia di Santa Maria a Mare ricopre un rilevante interesse storico e artistico e l’abbazia di San Nicola, che dà il nome all’isola, viene definita la Montecassino in mezzo al mare per la sua imponenza.

Isole minori

L’isola di Capraia non ha alberi né edifici, ma è coperta di fiori ed accoglie una sterminata colonia di gabbiani. Cretaccio, poco più che uno scoglio, è un ponte naturale tra San Domino e San Nicola. Pianosa, a circa 20 km a nord-est dell’isola di Capraia, è un’isola a sé, anche se rientra amministrativamente nel comune delle Isole Tremiti, e costituisce la riserva integrale del Parco Marino, costituito nel 1989 all’interno del Parco Nazionale del Gargano. Uno degli habitat naturali più belli dell’intero mediterraneo, con un patrimonio ittico di pesci e crostacei che vivono protetti alle diverse profondità e che, assieme alle formazioni algali, rendono il panorama sottomarino di rara bellezza, ideale per le immersioni subacquee, anche grazie ai tanti relitti storici nascosti sui fondali.

Tutto l’arcipelago è caratterizzato da piccole insenature e calette: Cala delle Arene, l’unica spiaggia presente nell’arcipelago; Cala Matano, a strapiombo sul mare; Cala degli Inglesi, che deve il suo nome al fatto che qui affondò un battello inglese di contrabbandieri; Cala Tamariello, da cui si accede direttamente al mare e Cala Tonda, che forma un suggestivo laghetto. Per gli appassionati di diving da non perdere la splendida grotta delle Viole, i fondali blu nei pressi dei faraglioni dei Pagliai ed almeno 23 sentieri subacquei per chi ama lo snorkeling.

Consigli di viaggio

Consigli di viaggio per chi visita le Isole Tremiti

Santuario di Santa Maria a Mare

Fondato dai Monaci Benedettini nel 1045 su di un luogo sacro, si erge maestoso, a picco sul mare, sull’Isola di San Nicola

Castello dei Badiali

Eretto nell’XI secolo da Carlo D’Angiò a protezione del santuario, domina l’arcipelago con le sue imponenti mura a picco sul mare

Escursioni guidate

Escursioni guidate all’intero arcipelago su gozzi, lance, motoscafi e, da poco, anche a bordo di una speciale imbarcazione con fondo vetrato

``In certe isole il profumo dell’infinito è più intenso``, Fabrizio Caramagna

0
abitanti
0
Estensione territoriale
0
Temperatura media (estiva)
0
Altitudine (slm)

Altre località del Gargano